Cos’è la relazione tecnica integrata

E’ una certificazione urbanistica e catastale, svolta da un tecnico abilitato, sulla situazione urbanistica, catastale e di agibilità di un immobile.

Non è una dichiarazione di conformità urbanistica e catastale, ma un accertamento sull’effettivo stato amministrativo dell’immobile. In caso di difformità rilevate sarà necessario sanare le posizioni difformi e provvedere a certificare la regolarità.

Relazione tecnica integrata non obbligatoria

La relazione tecnica integrata non è obbligatoria poiché non è supportata da una Legge. E’ utile se fatta nel momento giusto e consigliatissima, ma null’altro. Nasce da un semplice accordo tra Notariato, Ordine Architetti, Collegio Geometri ed Ordine Ingegneri che per definizione non legiferano.

Nonostante questo dal 1° Settembre 2017 è stata inserita di fatto nell’elenco dei documenti per vendere casa e certamente non in punta di piedi.

In merito al non essere obbligatoria ed altri importanti dettagli, nel 2019, si è espressa anche l’Antitrust.

A cosa serve e perché è importante la relazione tecnica integrata

Gli effetti di una relazione tecnica integrata sono 5:

  • Tutela il venditore da inadempienze contrattuali
  • Assicura i compratori circa la validità dell’immobile
  • Evita dinieghi del mutuo dovuti alla condizione dell’immobile
  • Influisce sulla valutazione dell’immobile
  • Tutela il Notaio in quanto responsabili d’imposta
In una compravendita il proprietario è responsabile della cosa venduta.

Il punto è che il compratore ha comunque 10 anni di tempo per farti causa e vincerla. Anche una dichiarazione di conformità urbanistica e catastale non solleva il proprietario al 100%, ma mette basi più solide alle sue dichiarazioni poiché vengono asseverate da un tecnico abilitato.

Per gli acquirenti moderni informarsi è un must e l’assenza di abusi è la prima cosa su cui giustamente puntano. Dimostrargli la bontà dell’acquisto che sta facendo garantisce trattative serene e valorizzate.

Avere la relazione tecnica integrata disponibile quanto prima ha anche un altro effetto: conferma al perito incaricato per mutuo che l’immobile è mutuabile.

Ti sarà già ovvio il motivo per cui ti ho accennato all’effetto sulla valutazione. Una casa con abusi o senza agibilità vale meno della stessa casa nella sua conformità.

Il Notaio richiede la dichiarazione urbanistica di un tecnico anche per tutelarsi quale responsabile del corretto versamento delle imposte di compravendita. Ecco che la verifica catastale inclusa nella Rti controlla indirettamente la coerenza della rendita e quindi i corretti importi d’imposta di registro da pagare.

Cosa controlla

La relazione tecnica integrata punta sul controllo di 5 punti minimi:

  • Ci sono abusi edilizi
  • Il catasto è conforme
  • L’immobile è dotato di agibilità
  • Esistono dei vincoli (paesaggistica, Belle Arti, ecc.)
  • La destinazione urbanistica è corretta

Chi può fare la relazione?

L’incarico professionale dovrà essere conferito dal proprietario della casa o da un suo delegato ad un tecnico abilitato.

  • Geometra
  • Architetto
  • Ingegnere
Nessun altro, ne l’agenzia immobiliare ne il Notaio.

Quando bisogna farla?


Ti dovrebbe essere già chiaro, la relazione tecnica integrata andrebbe fatta prima di qualunque altra cosa. Soprattutto dovresti farla prima di firmare proposte o preliminari poiché con essi assumi obblighi di consegna che potresti poi non onorare.

il nostro sistema è diviso in 4 fasi:

Step 1 Attivazione
Step 2 Consulenza
Step 3 Misurazione
Step 4 Asseverazione

Se sei già in possesso di Ape in corso di validità (durata 10 anni) non sarà necessario farne una nuova

Se sei sprovvisto di APE, una volta acquistata verrai indirizzato in form di compilazione e successivamente verrai conttatato da un tecnico incaricato per sopralluogo e redigere l tua APE 

Puoi acquistare R.T.I. CERTIFICASA con Bonifico bancario o Carta di Credito

Decidi tu

Anche la compilazione dei documenti la decidi tu, puoi fare tutto in formato digitale o scaricare pdf stamparlo e compilare con sistema tradizionale e inviarcelo in un secondo momento

Ottieni una consulenza personale.

Consenso(Obbligatorio)